lunedì 26 febbraio 2007

Cronaca di un sabato FeSToso


Ovvero come trascorrere un bel sabato in compagnia di amici sparsi per l'orbe italico ^___^
Andiamo in ordine.
In una _calda_ serata invernale, uno sparuto manipolo di gagliarde internaute tolkieniane decide: ce dovemo da rincontrà!!! Decidi dove e decidi quando, si profila un mini raduno per sabato 24 febbraio in quel di Bologna, per una riunione "intima" tra tolkieniane di lunga data.
Intima... eravamo una ventina, se non di più, ma ciò era dovuto alla presenza degli "accompagnatori" delle internaute (più qualche ospite gradito invitato all'uopo) che non potevano rimanere a casetta, essendo anche loro tolkieniani :-]
E allora decidi, confabula, organizza [tutto via mail] per sapere in che punto della città incontrarsi ma soprattutto: che mezzo prendere per raggiungere la città delle due torri? [che nome evocativo, eh? ^__^]
Questa volta la questione s'è fatta spinosa perchè, grazie alle Ferrovie Italiane, i viaggi in treno cominciano ad essere un lusso per pochi a vantaggio delle compagnie aeree low cost, che ti propinano un Bergamo-Roma (ad esempio) sola andata a 25 €. E scusate se è poco! Va finire che la prossima volta ci andiamo in aereo ai raduni.
Ritornando alla preparazione dell'evento, il gruppo di Roma, ma anche quello di Milano e Bergamo, decide di andare in macchina: i romani sono cinque e il posto in macchina c'è: si smezzano le spese ed effettivamente si risparmia.
Il gruppo romano si prepara all'evento presentandosi a casa dell'audace accompagnatore venerdì 23 febbraio: pernotterà da lui in modo tale che l'indomani si possa partire tutti insieme appassionatamente, senza doverci stare a raccattare in un determinato punto di Roma (abitando, i cinque prodi - posso usare questo sostantivo? :-)) - ai capi opposti della città).
Veniamo accolti da un solerte padrone di casa (e dai suoi cani lupo, uno dei quali un cucciolotto di sei mesi, festoso e giocoso che non fa altro che saltarti addosso per quanto è contento) che ha già preparato il desco per la cena: pasta con le melanzane, "pesce finto" (ossia patate e tonno tritati e mescolati il cui risultato è un composto a cui si dà la forma di un pesce, infilandogli una cipollina al posto dell'occhio, o delle carotine sott'aceto per le pinne), spinaci all'agro e creme caramel preparato dalla mamma dell'ospite. Burp!
Rifocillatici in siffatto modo ce ne andiamo a nanna poichè il montanaro del gruppo decide che "dovemo da partì alle 7.00" per essere a Bologna, davanti allo stadio, alle 11 (N.B.: l'appuntamento con il resto del gruppo è per le 12, ma "hai visto mai!?", esclama il prode scalatore ^__^)
L'indomani: ore 6.30... Yawnnnn. Ci si alza, ci si veste, si fa colazione e alle 7.30 in punto (abbiamo sforato, gne gne, gne gne) i cinque "prodi" (ma si potrà usare questo sostantivo di 'sto periodo? reprise) si incamminano per Bologna. Fortunatamente in autostrada non c'era traffico, e per allietare la monotonia del viaggio decidiamo di sentire un pò di musica su CD debitamente preparati dal nostro ospite. Inutile dire che ho fatto da juke box per tutto il tempo del viaggio (con grande soddisfazione del naturalista e degli altri compagni di viaggio) perchè il 99% delle canzoni presenti sui CD le conoscevo tutte! ^________^
Alle 11.30 precise arriviamo all'appuntamento: noi primi fra tutti (te possino al montanaro, potevamo rimanere a letto un pò di più ^__^)
Telefona, aspetta, chiacchera, verso le 12 arriva il resto della comitiva composta dai padroni di casa bolognesi, dai milanesi, dai parmensi, dai trento-siculi, dai bergamaschi. Baci, abbracci, festosità e poi via per un aperitivo apri budella e poi... al ristorante, a magnà pizza o pesce, queste erano le alternative.
Finito il pranzo - durante il quale si è ciacolato del più e del meno e si sono tenute sessions di "alta sartoria" ^___^, sono stati distribuiti simpatici ricordini per le "signore" e per gli accompagnatori, si è festeggiata un'internauta che compiva gli anni [auguri Silvana!!] -, ci siamo incamminati per il centro di Bologna e, pedibus calcantibus, dopo circa una mezz'oretta, durante la quale la session di "alta sartoria" è continuata bellamente, siamo giunti alla piazza centrale di Bologna, con la chiesa di S. Petronio e il municipio. Ecco che, tuttavia, principia a piovigginare e allora via sotto i portici a cercare un alimentari ove comprare "turtelen" e mortadella per allietare il pranzo della domenica. Effettuate le compere d'ordinanza (a me la cara "soreta" m'aveva fornito di lista della spesa che è stata rispettata in ogni suo dettaglio), via a farci un altro aperitivo in un bar che dà sulla piazza, veramente carino, con una barista le cui tette hanno dato origine a speculazioni, le più varie: sono le sue, non sono le sue; usa un Wonderbra che raccatta pure la pelle del culo (ops :-O) per poterle innalzare in siffatto modo; sono rifatte perchè sono troppo distaccate fra loro e troppo piene sotto e ai lati etc. etc. etc. di questo passo. Io ho preso un ottimo tè verde aromatizzato con foglie di menta e pinoli.
Ma la giornata volgeva al termine: piano piano il gruppone si scioglie: chi deve andare a riprendere il treno, chi deve affrontare quattro ore di macchina per tornare a casa... sigh! Alle 19,00, salutati tutti, il gruppo romano si reimbarca in macchina e affronta con piglio deciso e sicumera il viaggio di ritorno. Anche qui, dopo quattro ore esatte, arriviamo a casa del nostro ospite che, mosso a umana pietate, ci riospita fino all'indomani (solo il montanaro tornerà alla sua magione che non è tanto distante).
E dopo un buon sonno ristoratore domenica mattina io, il naturalista e la dama che "nosco" era venuta, siamo pronti per tornare a casa e ripensare con nostalgia alla bella giornata trascorsa, augurandoci che si possa ripetere presto.. magari a Firenze, magari per più giorni, visto che il viaggio A/R è stato proprio un'ammazzata! panf, panf.
A presto!
Tolkien rules the world! ^__^
A presto, giovani internaute! A presto tolkieniani della prima ora!

P.S.. la foto è di ... mumble mumble ... cinque anni fa! Sigh. E' un altro raduno tolkieniano, sempre a Bologna, e lì in mezzo, oltre ad alcune internaute presenti anche stavolta, ci songhe pure io! ^___^

4 commenti:

Hirilla ha detto...

Sigh, sigh... Vorrei tornare indietro a venerdì e rivivere ogni singolo minuto.
Mal di testa del ritorno compreso. :)
Ma certo, potevamo dormire un po' di più, eh??
Non c'è rispetto per i GGiovani nottambuli che vanno a letto all'una, pur con la sveglia alle sei!

Vi voglio bene, mellyn!

Morrigan ha detto...

Colpa del montanaro! :-D
Alla prossima!
Bau

Belladonna ha detto...

E' sempre bello rivedervi!!! Dovremmo farlo un po' più spesso!

Morrigan ha detto...

Bè, il montanaro ha già lanciato un'idea su un raduno "di montagna", appunto...
:-D
Ciaooo