mercoledì 21 gennaio 2009

Aşure


Continuando sull'onda dell'ozio e della stanchezza che mi assale, e non so perché (neanche lavorassi in miniera o al porto), ecco che propongo una ricettina buona, ma buona assai, sempre di origine mediorientale e preparata con le "buste" dei dolci.



La ricetta in questione è l'Aşure. Prendo la spiegazione, para para dal blog di Cristina ma anche dal Wikipedia turco, così vi divertite a tradurre! Ovviamente, anche in questo caso, l 'unico sforzo che ho dovuto fare è stato quello di aprire la busta, versare gli ingredienti in pentola e soprattutto, tradurre le spiegazioni dal turco all'italiano che sì c'erano i disegnini ma non è che poi alcuni passaggi fossero così chiari.
Il budino che vien fuori è buono e inizialmente mi ha stupito l'enorme quantità di ingredienti sia dolci che, per così dire, salati tutti uniti insieme (uvetta e ceci, grano e pistacchi, vaniglia e riso). E' un pudding conosciuto anche con il nome di "budino di Noé" perchè pare che, finito il diluvio e arenatasi l'arca sul monte Ararat, che i più colti sanno trovasi in Turchia, sebbene storicamente facesse parte dell'Armenia - in lingua armena Ararat significa "Creazione di Dio" o "Luogo creato da Dio" - il cibo scarseggiava. Il caro nonno, però, voleva festeggiare la fine del diluvio mettendo anche qualcosa sotto i denti e chiese agli animali e ai "membri dell'equipaggio" di trovare tutto ciò che fosse commestibile per preparare una zuppa; da qui l'aşure, che oggi è preparato con 15 o più ingredienti. E' un budino che viene preparato un mese dopo "la festa del sacrificio" ove, ahimé, vengono sacrificati animali con un metodo particolarmente violento che permette a tutto il sangue di defluire via poiché lo stesso è ritenuto impuro da mangiare :-[[[
A parte questa nota triste, l'aşure è veramente buono e consiglio a tutti coloro che si recheranno in Turchia di provarlo. Vado a vedere in dispensa quale altro dolcino in scatola è rimasto da preparare!
Omaggi!




13 commenti:

Alessandra ha detto...

Ciao, ricambio la ricetta...
Ricetta contro l'ozio e la stanchezza che ti assale:
prendi
- 500gr di forza di volontà
- 600 gr di amore per te
- 300 gr di determinazione
- sali in un recipiente con 4 ruote e prendi delle buche affinchè gli ingredienti si amalgamino
- posiziona il recipiente nella direzione di Ciampino
- deposita il tutto a Via col di Lana, 44
- infine decorare generosamente il tutto con amici, gioia, energia vitale
Il preparato può essere assunto tutte le volte che ritorna il sintomo

...mi piace anche giocareeeee!!!! per dire la veritàààà!!!!

Un abbraccionissimo...la fai questa ricetta???

Morrigan ha detto...

Farolla! ^___^
Grazie per l'incoraggiamento!

Alessandra ha detto...

Che vuol dire farolla?!
non ho afferrato mi ci hai mandato o è un complimento? hahaha

Morrigan ha detto...

ma no!
farolla significa "la farò". E' un termine un po' desueto, un po' come le espressioni teco (con te) meco (con me). Credo siano pronomi enclitici ma deppiù nin zo.
E quindi ti ho fatto un complimento!
^___^

Alessandra ha detto...

...HA HA HA HA HA HA...
allora grazieeee e ti aspetto!!!
...HA HA HA HA...

Morrigan ha detto...

Aspettarmi dove? A via col di lana? A Ciampino? ^___^
Forse. L'attesa sarà lunga ma chissà.. e il tuo blog non lo vedo, anche se dichiaro di essere maggiorenne e di volerne visionare i contenuti.
Zaluti

Alessandra ha detto...

com'è sta cosa? non entri nel blog o è vuoto?
prova ad entrare digitandosulla barra di stato natapervivere.blogspot.com
Fammi sapere

Alessandra ha detto...

se non vedi il blog, puoi vedere quello che faccio su questo sito dove c'è un altro blog
www.metodovessella.it
www.metodovessella.it/blog

Morrigan ha detto...

Dunque io clicco e mi appare questa scritta:
Avvertenza sul contenuto

Il blog che stai per visualizzare potrebbe contenere contenuto adatto solo agli adulti. Generalmente, Google non esamina né approva il contenuto dei blog. Per maggiori informazioni sui regolamenti relativi al contenuto, consulta i Termini di servizio di Blogger.
Dichiaro di comprendere e di voler continuare
Non desidero continuare

Io clicco su "dichiaro di comprendere e di voler continuare" ma la pagina resta ferma e nun se move? Pecchè?
Anche perchè, già un'altra volta l'aveva fatto ma ero poi entrata senza problemi. O com'è? E poi perchè il tuo blog potrebbe contenere materiale solo visionabile da un pubblico adulto quando parli di meditazione e yoga et similia, se non ricordo male.

Alessandra ha detto...

cioè vuoi dire che non lo dice per tutti i blog???? lo chiede per il mio blog???
boh?
proverò a chiedere
grazie

Morrigan ha detto...

Sì, è presente solo nel tuo blog, tutti gli altri che visito non hanno questa dicitura.
Buon lavoro! ^__^

Alessandra ha detto...

allora forse ho capito...l'invidia è una brutta bestia...hai visto che in alto nel blog c'è una casellina per segnalare il blog come "contenuto inaccettabile" ?
qualcuno deve averlo segnalato...
ora devo capire come lo "ripulisco"
grazie per la tua segnalazione

Alessandra ha detto...

ho trovato un modo
se clicchi la foto nei commenti ci arrivi aenza problemi dal mio profilo
Ciao e grazie