giovedì 14 giugno 2007

Le fettuccine


Ho sempre amato fare la pasta in casa e, come ho già ricordato in precedenti messaggi, fare la pasta mi rimanda indietro nel tempo e mi fa sentire più vicine mia madre e la nonna che frequentai di più, ossia quella materna.
Bene, per ritornare al tema del post, in una delle "innumerevoli" incursioni a casa di Lord Ricuzzo si decide: "Ognuno porta qualcosa". Mumble, mumble.... cosa porto, cosa porto, idea: le fettuccine, ed ecco il risultato.
Sono molto semplici da fare e come condimento ho utilizzato un semplice sughetto di pomodoro. Ma andiamo per gradi.

Ingredienti
per le fettuccine:
4 etti di farina (io ho utilizzato 3 etti di 00 e 1 etto di farina integrale)
4 uova
un pizzico di sale

per la salsa:
pomodorini (in scatola o i pachino)
una cipolla
una carota
sale
basilico
un pò di zenzero (ma pochino)
un pizzico di zucchero

Procedimento: mettere la farina sul tavolo (o sulla spianatoia) a mò di fontana (perchè poi a fontana se a me ricorda più la bocca di un vulcano? mah?); rompere quattro uova nella "bocca del vulcano" e mettere un pizzico di sale.
Cominciare a sbattere le uova e piano piano farvi scivolare la farina. Il movimento rotatorio dello "sbattimento" farà sì che le pareti del vulcano si sbriciolino piano piano. Quando l'impasto comincia a non essere più tanto liquido, iniziare a lavorarlo con le mani fino a che non diventa morbido - di solito mi "spupazzo" il panetto per almeno un quarto d'ora. Lasciar riposare per una decina di minuti e poi prenderne piccoli pezzi che verranno lavorati nella macchina per la pasta Imperia. Prima preparo la sfoglia che tendo a lavorare abbastanza fina. La metto ad asciugare su un canovaccio e intanto preparo altre sfoglie che metterò ad asciugare. Attenzione! Non dovranno essiccarsi troppo altrimenti quando le andrò a tagliare per fare le fettuccine queste si sbriciolano. Le fettuccine le preparo utilizzando sempre la macchina per la pasta, visto che queste macchine , oltre al corpo centrale, grazie al quale si prepara la sfoglia, hanno anche dei simpatici "gadgets" con i quali puoi prepare fettucce e strangozzi, lavorando di manovella e braccio: inserisci la sfoglia e .. oplà ecco le fettucce ^__^
Con quattro etti di farina e quattro uova sono riuscita a fare questo popò di fettuccine

Non sono tantissime per dieci persone, quante eravamo a casa del Lord, epperò sono bastate perchè ognuno ne ha presa una quantità modesta, avendo anche mangiato antipasti e stuzzichini che gli altri ospiti avevano portato.
Le fettuccine sono state condite sia con del pesto pronto





et voilà












sia con il sughetto così preparato: ho fatto il soffritto con olio e.v.o, cipolla e carota, tritate finemente, e un pizzico di sale, indi ho aggiunto i pomodori, il basilico, il pizzico di zenzero, lo zucchero e ho lasciato cuocere a fuoco lento per circa un'ora. A fine cottura ho fatto un pò raffreddare il sughetto, non molto, per poterlo passare al minipimer e frullare così il basilico e i pomodorini, senza lasciare tracce di buccia alcuna. Ho inserito il sughetto in un thermos per cibi e poi gli ho dato una veloce riscaldata a casa del Lord ed il risultato è quello che si vede nell'incipit del post.
Bella giornata. Bella magnata.... la prossima volta voglio provare a farle un pò più erte e comunque il connubio farina 00 e farina integrale non è male.
Burp, pardon!

4 commenti:

max - la piccola casa ha detto...

bellam bella ricetta! complimenti.

se hai un po di tempo prova a compilare il meme muscicale che ho postato oggi sul mio blog.

Morrigan ha detto...

Grazie Max.. ho visto il meme, ma a parecchie domande non riuscirei a rispondere... proverocci
Gnam!

The Misanthropic Mormon ha detto...

che buono!

Morrigan ha detto...

Grazie mormone misantropo!! ^__^